Scopri come tornare a mangiare con gusto.

Come ti ho raccontato nella mia storia (se non l’hai letta clicca su “chi sono”) la mia sindrome intestinale ha stravolto la mia vita.

In fondo però devo tutto a lei, perché mi ha anche fatto un grande regalo, il mio lavoro.

Ora il mio sogno è aiutare tutte quelle donne che non riconoscono più il loro corpo, sentono un senso di disagio e inadeguatezza, che sono stanche delle diete estreme e cibi poco gustosi.

Non posso tornare dalla me ventenne e dirle che non è sola, che non deve sentirsi inadeguata, che non lei ad essere sbagliata, ma posso farlo con te.

Con te che ti senti sbagliata perché continui a saltare da una dieta all’altra, senza sentirti mai veramente appagata.

Probabilmente quello che ti capita ora è che parlando con un’amica o scrollando i social scopri l’esistenza di una nuova dieta e ti dici:

“Dai ora ci provo, magari questa volta sarà diverso”

Ma dopo un paio di settimane (sa va bene) ti rendi conto che è l’ennesima dieta da fame, fatta di rinunce eccessive, tante verdure, poco olio e poco sale.

Ecco che ti ritrovi con un intestino in subbuglio, gonfia, affamata e triste per i cibi senza sapori che mangi.

Ma soprattutto ti ritrovi con il senso di colpa di aver fallito ancora una volta, ma sai una cosa?

Non è colpa tua.

Ma di tutte quelle diete da fame.

Anche io proprio come te sono caduta vittima della soluzione facile e veloce, che ha solo peggiorato la mia situazione intestinale e mi sono così ritrovata a seguire una dieta monotona e con poco gusto.

Proprio perché amo il cibo e allo stesso tempo volevo curare il mio equilibrio intestinale ho approfondito gli studi e testato su me stessa tutto ciò che imparavo.

Insomma, sono stata la mia cavia per un po’, ma in realtà lo sono ancora poiché le scoperte scientifiche in questo campo sono all’ordine del giorno, ci sono sempre più studi che affermano quanto il benessere intestinale sia centrale per stare bene.

Tutto ciò che ho imparato e testato su me stessa mi ha permesso di sviluppare il mio percorso, che combina insieme non solo una corretta alimentazione ma più in generale un corretto stile di vita.

I 4 Pilastri della Balancing FALCO Diet:

Alimentazione sana senza rinunce:

Ormai siamo vittime della cultura della dieta, secondo la quale per “stare in forma” bisogna fare diete da fame senza sapore.

Ma questo non è vero, attraverso la BALANCING DIET imparerai che puoi perdere peso senza rinunce estreme, ma piuttosto con un rapporto equilibrato con il cibo che ti permetta di gustare sapori autentici senza compromettere la tua salute.

Benessere Intestinale

Il tuo intestino è al centro del benessere. Anche se non hai sintomi intestinali, la salute dell’intestino influisce su fame, umore e dimagrimento.

Attraverso la BALANCING DIET imparerai a coccolare il tuo intestino, non solo attraverso l’alimentazione.

Qualità del Sonno:

Ormai siamo vittime della cultura della dieta, secondo la quale per “stare in forma” bisogna fare diete da fame senza sapore.

Ma questo non è vero, attraverso la BALANCING DIET imparerai che puoi perdere peso senza rinunce estreme, ma piuttosto con un rapporto equilibrato con il cibo che ti permetta di gustare sapori autentici senza compromettere la tua salute.

Movimento:

L’esercizio fisico è parte integrante del percorso. Non si tratta di un allenamento estremo, ma di movimento consapevole adatto al tuo stile di vita e alle tue esigenze.

Questi sono i 4 pilastri del mio percorso, ma in realtà sono anche uno la conseguenza dell’altro, curando tutti e quattro questi aspetti riuscirai a trovare il tuo equilibrio e tornare a sentirti bene.

Devo però farti una premessa importante, tutto ciò funzionerà solo se tu ti impegnerai in tutto il percorso.

Sarà necessario cambiare delle abitudini, provare nuovi alimenti, metterti in gioco. Ma fare tutto ciò è difficile e soprattutto non lo si fa da un giorno all’altro, ma a piccoli passi, con i tuoi tempi.

 

La BALANCING DIET, quindi, non è per te se:

  • Cerci una soluzione facile e veloce: come avrai letto nella mia storia, questo non sono mai la “vera” soluzione, ma spesso portano più danni che benefici. Per cambiare le tue abitudini e scoprire l’alimentazione migliore per te ci vuole tempo e pazienza. In fondo Roma non fu fatta in un giorno, no?
  • Cerci la cura miracolosa alla tua patologia intestinale: purtroppo molte patologie intestinali sono croniche, non posso darti la cura per la tua patologia posso solo insegnarti a gestirla e viverla con maggiore serenità.
  • Non sei disposta a provare nuovi alimenti: ti proporrò nuovi alimenti (quinoa, grano saraceno, kefir, etc) che potresti non aver mai mangiato ma che possono essere benefici per il tuo benessere intestinale.
  • Non sei disposta a cambiare il tuo stile di vita: come ti ho detto i quattro pilastri del mio percorso sono uno la conseguenza dell’altro, per migliorare la qualità del tuo sonno, il tuo benessere intestinale e il movimento sarà necessario inserire o modificare alcune abitudini.
  • Sei uno sportivo, hai un disturbo del comportamento alimentare (diagnosticato), sei in cerca di un nutrizionista per tuo/a figlio/a con meno di 12 anni, sei un paziente oncologico: il mio percorso è il risultato di diversi studi, come ti ho detto le scoperto sull’importanza dell’intestino sono all’ordine del giorno. Do tutta me stessa per offrire alle mie pazienti delle soluzioni sempre aggiornate con le nuove scoperte. Non potrei fare lo stesso per tutte le categorie, se quindi fai parte di una di queste categorie non potrei offrirti il meglio.

 

Vuoi capire perché tutto che hai fatto finora non ha funzionato?